lunedì 17 aprile 2017

Am's Magic Box #7

Buona Pasquetta, Bellissimi! Ieri mi sono goduta una domenica di tranquillità e non ho avuto molta voglia di aprire la mia Box. Solo che avevo già saltato l’appuntamento della scorsa settimana e non mi andava di rimandare ancora. Non so se ho molto da raccontare, storie da tirar fuori dal cilindro, ma comunque varrà pur la pena di parlare di questa meraviglia che non vedo l’ora di mangiare più tardi.

Torta cioccolato e cocco

E sì, ho preparato una torta cioccolato e cocco per la scampagnata con le altre Belle, con la nostra N e Purin. Sono super golosa.
Tra l’altro oggi c’è un sole splendido: non so se riesco a ricordare una Pasquetta così, tant’è che sfidando la sorte mi sono messa pure il pezzo di sopra del costume.

Notate questo entusiasmo? A me stupisce un po’ pensando a quanta ansia mi procurava l’idea di oggi: no, non per le amiche, ma pensavo alla preparazione del cibo (che è fondamentale) e alla gente che purtroppo si trova ovunque. Be’, l’ansia è stata spazzata via dall’improvvisa notizia dell’incontro che avrò domani per l’uni. Vedrò più gente e dovrò persino interagire. AIUTO. #wlasocialità

Pazzie d’aprile a parte, ho ripreso a vedere un drama che avevo lasciato in sospeso e ora è diventato un pensiero fisso. Giusto per capirci, parlando delle Cronache Lunari con Ang ho iniziato a paragonare e immaginare i vari personaggi a quelli della serie coreana. Tanto per essere più chiare sto guardando Love in the Moonlight .

Ridurre gli sconti sui libri per aiutare le librerie indipendenti. Qualche giorno fa Ang mi ha fatto notare questo articolo in cui si analizza la proposta di modifica alla legge Levi. Pensando che livellare lo sconto applicabile ai libri a un massimo del 5% non spingerebbe più il lettore a preferire le grandi catene, l’idea sembra valida.

Eppure qualcosa che non torna c’è. Intanto, da lettrice, sarei un po’ scontenta considerando che gli attuali prezzi mi costringono a limitare le mie scelte d’acquisto. E poi rimane il fatto che le possibilità di una grande casa editrice e delle catene di distribuzione rimangono maggiori rispetto a quelle delle case editrici minori e delle librerie indipendenti.
Lo sconto mi sembra un palliativo e la proposta di un albo di qualità per le librerie una beffa senza alcuna utilità. Esiste una soluzione? Quale? Da una lettrice mi è stato proposto un articolo che approfondisce alcuni aspetti dell’editoria italiana ed è interessante perciò ve lo lascio qui.

Fatemi sapere cosa ne pensate,
vi abbraccio e vi auguro di trascorrere una splendida giornata.

Amaranth

2 commenti:

  1. Sinceramente è dura dire cosa sarebbe meglio e cosa no.
    Già con lo sconto del 15% alcuni libri li paghi una follia, con solo il 5% è la volta buona che mollo del tutto i libri in italiano e compro esclusivamente quelli in inglese.
    La soluzione ideale sarebbe forse quella che le case editrici si mettessero in testa di abbassare i prezzi di copertina, almeno la gente si sentirebbe anche più invogliata ad acquistare un libro alla sua uscita senza aspettare l'edizione economica - e anche quella ormai costa non poco.
    Quelli della Mondadori - a parte alcuni casi - non scendono più al di sotto dei 19€ e capisco un libro di quasi 700 pagine, ma che la Frassinelli me lo faccia pagare 22€... anche no. A questo punto uno deve limitarsi a comprare un libro al mese.
    Il vero furto però secondo me è quello fatto dalla Sperling & Kupfer con una delle sue ultime uscite: come si fa a prezzare 15,90€ un libro di appena 112 pagine?
    PS: quella torta è bellissima! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naturalmente la questione è complessa. Dal mio punto di vista, quello di una lettrice che deve farsi i conti in tasca, una riduzione dei prezzi di copertina appare allettante. Anch'io trovo scandalose alcune proporzioni tra prezzo e pagina, specie se non vi sono altre motivazioni a sostenere un costo un po' più alto.
      D'altra parte capisco che l'idea di prezzi più bassi spaventi chi, in qualche modo, vive del guadagno dei libri pensando che se già ora è misero, rischi di diventarlo ancora di più.
      Eppure con prezzi più contenuti, quanti libri in più compreremmo?
      P.s. Grazie per i complimenti alla torta e per il tuo contributo alla discussione :3

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.